Come molti in questi giorni di quarantena, anche Gianni Morandi si sta dedicando alle faccende domestiche e si è fatto immortalare mentre, aspirapolvere alla mano, pulisce la cucina. Lo scatto pubblicato su Instagram ha fatto incetta di like ma molti suoi fan hanno notato un dettaglio preoccupante e nei commenti hanno messo in guardia il cantante.

Nella foto si vede infatti Gianni Morandi sorridente, in tenuta casalinga ma con i piedi nudi: proprio il suo essere scalzo costituisce un rischio per la sua sicurezza. Come hanno sottolineato in tanti, è sconsigliato usare elettrodomestici a piedi nudi perché, nell’eventualità di una scossa elettrica, questi faciliterebbero il passaggio della corrente in tutto il corpo, con conseguenze gravissime. “Senza scarpe potresti prendere la corrente elettrica. Non è un esempio buono…..”, gli scrive qualcuno. E ancora: “Occhio alle scosse a piedi scalzi“, “Attento ai piedi”, lo avvertono ricordandogli questa norma di sicurezza per evitare incidenti domestici. Ma c’è anche chi rassicura tutti: se l’elettrodomestico, come si vede nella foto, non tocca il pavimento, il cantante non corre alcun rischio. A questo punto però ci sorge spontanea una domanda: ma se l’aspirapolvere è sollevata da terra pulisce comunque al meglio?

Visualizza questo post su Instagram

Diamo una mano in cucina… #iorestoacasa #quarantena

Un post condiviso da Gianni Morandi (@morandi_official) in data:

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Cliomakeup: “Il parto si avvicina, non so che fare. Sono qui senza assicurazione: forse torno a New York”

next
Articolo Successivo

Anziana fa la spesa undici volte in un giorno: sanzionata per 280 euro

next