In piena emergenza a far baldoria su una terrazza. Scoperti da un drone per sedici studenti spagnoli è finita l’esperienza dell’Erasmus. Gli universitari, ragazze e ragazzi da 21 a 26 anni, sono stati scoperti qualche giorno fa a far festa sul tetto di un palazzo. Una violazione del decreto che limitava la socialità e gli assembramenti.

Il decreto di interruzione immediata della loro esperienza di mobilità in città, firmato dal rettore dell’Università di Sassari, Massimo Carpinelli, è stato quindi notificato agli interessati e alle loro università di appartenenza. Provenienti dagli atenei di Cordoba, Granada, Alcalà de Henares, Barcellona, Burgos, Saragozza, Castilla La Mancha, Cantabria, Valencia e Leòn, i sedici studenti spagnoli erano a Sassari per i programmi Erasmus ed Erasmus+ di mobilità studentesca a fini di studio e tirocinio.

A informare Carpinelli è stato il sindaco Nanni Campus, che definisce quella festa di compleanno sul tetto terrazzato, in barba a ogni ordinaria misura di sicurezza e alle norme di contrasto del rischio di contagio da Coronavirus, un fatto grave. Gli studenti sono stati denunciati.Si erano spostati dalle loro case, in diversi quartieri cittadini e come racconta il primo cittadino “hanno avuto una reazione sprezzante verso i condomini e hanno mostrato inconsapevolezza della gravità della loro condotta. Ma soprattutto hanno mancato di rispetto all’Ateneo che li accoglie e alla nostra comunità cittadina”.

Carpinelli prende atto “con dispiacere e rammarico degli atti compiuti nonostante l’accoglienza loro riservata dalla città e dall’Università”. Il rettore si dice dispiaciuto “anche per la luce negativa che queste azioni gettano sulla condotta dei tanti studenti internazionali che quotidianamente partecipano responsabilmente alle attività formative dell’Università e a quelle culturali offerte dalla città”.

Foto generica di archivio

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Capua: “Le donne sono più resistenti al virus, come se fossero vaccinate. Saranno motori importanti per la ripartenza”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, in Friuli Venezia Giulia su 64 morti 12 erano ospiti di una casa di riposo. Positivi 42 anziani e 23 operatori

next