Una pandemia è per certi aspetti simile ad una guerra: se il popolo non serve la nazione facendo qualche sacrificio, ci saranno molte vittime. Ai tempi del coronavirus ovviamente il nostro dovere di cittadini nei confronti del Paese è quello di restare a casa e rispettare le misure date dal governo per limitare il diffondersi del virus.

Come in guerra, i motti possono aiutare a tenere alto lo spirito del popolo e a ricordargli il proprio dovere. Anche in questa vicenda sono nati degli slogan più e meno efficaci, vediamoli.

Coronavirus, dall’ottimo ‘Io resto a casa’ all’inefficace ‘Andrà tutto bene’: tutti gli slogan della pandemia

AVANTI
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Successivo

Coronavirus, fiducia record per Conte e il governo: hanno il sostegno di 7 italiani su 10. Tra i leader Zaia piace più di Salvini

next