Una pandemia è per certi aspetti simile ad una guerra: se il popolo non serve la nazione facendo qualche sacrificio, ci saranno molte vittime. Ai tempi del coronavirus ovviamente il nostro dovere di cittadini nei confronti del Paese è quello di restare a casa e rispettare le misure date dal governo per limitare il diffondersi del virus.

Come in guerra, i motti possono aiutare a tenere alto lo spirito del popolo e a ricordargli il proprio dovere. Anche in questa vicenda sono nati degli slogan più e meno efficaci, vediamoli.

Coronavirus, dall’ottimo ‘Io resto a casa’ all’inefficace ‘Andrà tutto bene’: tutti gli slogan della pandemia

AVANTI
Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Coronavirus, fiducia record per Conte e il governo: hanno il sostegno di 7 italiani su 10. Tra i leader Zaia piace più di Salvini

next