Per le sorti della Serie A ci sarebbero allo studio “tre ipotesi”, attualmente allo stato assolutamente embrionale: in caso di ritorno alla normalità dopo il 3 aprile “la speranza è quella di recuperare le partite di campionato oltre il 24 maggio“. L’alternativa sarebbe quella dei playoff: “È una possibilità”. Lo dice il presidente della Lega pro Francesco Ghirelli al termine del consiglio straordinario della Figc sull’emergenza coronavirus che ha sancito lo stop ai campionati come previsto dall’ultimo dpcm emanato ieri dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. In caso di ulteriore stop al campionato imposto dall’emergenza, le alternative sarebbero quelle della non assegnazione o dell’assegnazione del titolo in base alla classifica di oggi. Molto dipenderà anche dalla decisione della Uefa su un eventuale slittamento degli Europei al 2021. “Ogni decisione sarà presa dalle singole leghe (A, B e C, ndr) entro il 23 marzo, data del prossimo consiglio federale”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Coronavirus, Spadafora: “Calcio non si è fermato solo per interessi economici”. Ghirelli: “Ipotesi play off per assegnare scudetto”

next