Hanno votato a favore del decreto legge che introduce misure per contenere la diffusione del coronavirus, oltre alle forze di maggioranza, anche Lega, FdI e Forza Italia. Due soli i voti contrari, uno dei quali è di Vittorio Sgarbi, che poco prima del voto ne ha spiegato, anche con parole forti, i motivi: l’emergenza coronavirus “è tutta una finzione, una presa per il culo che umilia l’Italia davanti al mondo. Non c’è nessuna emergenza”, arrivando a ipotizzare il reato di “procurato allarme. La peste non c’è”. Parole riprese dal presidente Roberto Fico e stigmatizzate anche dal dem Emanuele Fiano.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Salvini e/o Mussolini”, il libro di Buttafuoco: “Assonanze tra i due? Come paragonare Rita Hayworth a Elettra Lamborghini”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, conferenza stampa di Di Maio e Speranza. Segui la diretta

next