“In via precauzionale tutti i cittadini di Vo’ Euganeo verranno sottoposti al test per il coronavirus“. A dirlo, da Padova, il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, dopo la positività di due uomini del comune posto sui Colli Euganei. “Dobbiamo capire quale sia stata l’origine del contagio, perché questi sono contagi secondari” ha aggiunto Zaia. “Questo significa che c’è un contagiato primario. Cercheremo di capire in base alla catena delle relazioni cosa è accaduto: i due cittadini condividevano la passione per le carte”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Adriano Trevisan, 78 anni, di Vo’ Euganeo: ecco chi è la prima vittima italiana del Coronavirus. La paura nel paese isolato

next
Articolo Successivo

Coronavirus Veneto, a Schiavonia ospedale chiuso e campo base con tende per i test. La Regione si prepara all’emergenza

next