“Qui i ricatti non sono accettati, così come penso di non farne io. Non si può pensare di votare” un provvedimento “con le opposizioni”. Così il premier Giuseppe Conte a margine della sua partecipazione all’Ucid. “Da parte mia Iv è più che rispettata, se facessimo l’elenco delle misure approvate, quelle targate da loro sarebbero anche in vantaggio. Il clima non può essere questo, serve uno spirito costruttivo e mettere da parte gli smarcamenti. Io siedo sempre al tavolo e ascolto tutti”, aggiunge. Il presidente del Consiglio descrive la situazione vissuta dall’esecutivo come “paradossale”. “La maggiore forza di opposizione viene non da un partito di opposizione, ma da Italia Viva che un giorno sì e l’altro pure sta dichiarando di voler sfiduciare il ministro Bonafede”, spiega Conte che sulla possibile assenza delle ministre di Italia Viva dal tavolo del Consiglio dei ministri sottolinea “non sarebbe un fatto da trascurare, ma un’assenza ingiustificata”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Conte: “Italia viva fa opposizione maleducata. Non accettiamo ricatti”. Renzi: “Vuole cambiare maggioranza? Lo faccia”. Telefonata premier-Quirinale

next
Articolo Successivo

Governo, Zingaretti (Pd): “Su Italia viva ha ragione Conte”. Orlando: “Il voto è sempre un’opzione”

next