“Questa vittoria stasera rappresenta l’inizio della fine per Donald Trump”, così Bernie Sanders, il senatore del Vermont, commenta la vittoria alle primarie democratiche in New Hampshire con il 25,9% dei voti. Dietro di lui il sindaco di South Bend, Pete Buttigieg, e terza, a sorpresa, la senatrice Amy Klobuchar. La collega Elizabeth Warren è quarta e l’ex vicepresidente Joe Biden solo quinto. “Andiamo ora in Nevada. E poi in South Carolina. E vinceremo anche in questi Stati”, ha continuato il senatore ricordando l’unità dei dem contro il “presidente più pericoloso nella storia moderna di questo paese“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Coronavirus, oltre 45mila contagi. Standard & Poor’s: giù stime del pil mondiale. Spallanzani: “Giovedì dimissioni dei 20 turisti cinesi”

next
Articolo Successivo

Libia, Di Maio incontra al-Sarraj. “Rischio terrorismo da non sottovalutare”. Conte chiama Putin: “Lavorare con le parti in campo”

next