Il nome del vincitore del Festival di Sanremo, Diodato, è stato ‘spoilerato’ da Sky Tg24, che ha pubblicato la notizia sulla stringa in onda in sovrimpressione durante il tg ben prima che Amadeus desse l’annuncio ufficiale in diretta. Successivamente il flash è sparito, ma nel frattempo era rimbalzato sui social. Durante la conferenza stampa dei vincitori, è arrivata in sala stampa la precisazione della direzione di Sky Tg24, letta dall’inviato Alessio Viola: “La direzione di Sky Tg24 chiarisce che per errore è stata pubblicata sul ticker un’ultim’ora sul vincitore di Sanremo, nonostante non fosse arrivata alcuna notizia in tal senso ai giornalisti della testata”.

“Al momento dell’annuncio della terna dei finalisti, il ticker è stato programmato con i nomi di tutti e tre i concorrenti e per errore è stata pubblicata la stringa con il nome di Diodato. Non appena è stato segnalato l’accaduto, l’ultim’ora è stata cancellata. Ci scusiamo con tutti: alle scuse della direzione – ha concluso Viola – aggiungo anche le mie, mi dispiace da morire“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Festival di Sanremo 2020, le pagelle della finale: l’idea delle 10 donne è da rimandare, mai più il vincitore alle 2 e mezza di notte

next
Articolo Successivo

Festival di Sanremo 2020, Diodato, Elodie, Piero Pelù e il trasformista Achille Lauro hanno lasciato il segno

next