Un mese dopo la vittoria pesavo 15 kg in più. Un disastro. Mangiavo schifezze a più non posso. Sono entrata in depressione di testa. Un periodo nero”. A rivelarlo è l’ex Miss Italia Alice Sabatini che in un’intervista al settimanale Diva e Donna ha svelato che, dopo esser stata incoronata donna più bella d’Italia, ha dovuto affrontare un periodo difficile anche a causa delle polemiche che accompagnarono la sua incoronazione al concorso di bellezza. All’epoca infatti, fece molto discutere un’affermazione da lei fatta durante la gara: “Avrei voluto vivere nel 1942, tanto sono donna e non sarei andata in guerra”, aveva detto scatenando le polemiche.

Polemiche che contribuirono a farla stare male: “Prima attaccata su tutti i fronti, poi questo sbalzo di peso. Quindici chili in più, tutti sulla parte alta, il viso, il seno e la pancia – ha raccontato Alice Sabatini – . Dovevo portare in giro l’immagine della ragazza più bella d’Italia e mi ritrovavo con questa faccia gonfia. Rifiutavo di mettermi la corona. Ho preso a fare tutte le diete, a prendere pasticche. Niente. Blocco totale – ha proseguito Alice, che oggi ha ritrovato il sorriso anche grazie all’amore per Gabriele Benetti – . Attacchi di panico, mai avuti prima. Sono finita all’ospedale disidratata per una dieta sbagliata a base di verdure crude e poca acqua. Ho rischiato il blocco renale. Avevo toccato il fondo”.

Poi, la scoperta che le ha permesso di riprendere in mano la sua vita: è celiaca. “Da allora mangio tutto, ma senza glutine – ha concluso lei – . Ho perso 4 kg in una settimana. Mi sono sbloccata di testa. È stato fondamentale anche Gabriele che mi faceva sentire bella nonostante i chili in più”. Oggi, dopo aver ceduto la corona di Miss Italia, Alice Sabatini è seguitissima su Instagram, commenta le partite di basket e si è data alla recitazione.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili