Dopo aver rinunciato allo status di ‘senior members’ della famiglia reale, ora il divorzio sembra davvero completo: il principe Harry e la moglie Meghan Markle non potranno più usare il titolo di “altezze reali“, His o Her Royal Highness, e non riceveranno più fondi della Corona. Lo riferisce una nota Buckingham Palace. Il Duca e la Duchessa di Sussex da oggi non rappresenteranno più la Regina e inoltre dovranno ripagare di tasca loro le spese per la ristrutturazione di Frogmore Cottage – 2 milioni e mezzo di sterline – residenza che resterà la loro dimora in Inghilterra. L’accordo raggiunto con la casa reale sarà effettivo dalla prossima primavera.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da The Duke and Duchess of Sussex (@sussexroyal) in data:

Una dichiarazione della Regina Elisabetta annuncia che “dopo mesi di discussioni e accordi” è lieta di aver trovato “un’intesa costruttiva verso mio nipote: Harry Meghan e Archie saranno sempre amati membri di questa famiglia. Riconosco che le sfide che hanno dovuto affrontare come conseguenza di un’intensa attenzione negli ultimi due anni e sostengo il loro desiderio di una vita più indipendente”. Da tempo il principe Harry ha avviato una battaglia contro alcuni tabloid, accusandoli di avere un atteggiamento troppo ostile nei confronti della moglie. La nota della Regina invece prosegue con una frase distensiva nei confronti dell’attrice americana: “Sono orgogliosa di come Meghan sia diventata velocemente parte della famiglia, e voglio ringraziarli del loro lavoro nel Paese e nel Commonwealth”, ha concluso.

È un capitolo assolutamente nuovo per la Corona britannica: la dichiarazione ufficiale del 18 gennaio conclude le trattative avviate sei giorni prima nella tenuta di Sandringham, a cui avevano partecipato la sovrana, il principe Carlo e i figli, William e Harry. All’inizio la casa reale aveva frenato sull’annuncio-bomba della coppia, ma preso atto della volontà del nipote e consorte di “fare un passo indietro” e “volere l’indipendenza economica“, la Regina aveva dato il suo placet: “Avremmo preferito che rimanessero membri a tempo pieno della Royal Family, ma ne rispettiamo e comprendiamo il desiderio”. Ora il divorzio sembra veramente completo: niente più fonti pubblici, niente più doveri di rappresentanza, niente più titoli. Meghan e Harry si divideranno tra l’Inghilterra e il Canada, anche per poter crescere il figlio Archie con più libertà.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez