La polizia francese ha arrestato un cittadino italiano di 69 anni, Michele Cosentino, ricercato dall’Interpol per reati sessuali: è accusato di aver commesso abusi commessi su minori disabili quando era l’autista del loro scuolabus. Nei prossimi giorni sarà estradato e consegnato alle autorità italiane.

I fatti contestati sono avvenuti in provincia di Torino tra il 2018 e la fine del 2019. L’uomo guidava uno scuolabus ed era accompagnatore volontario dei bambini, ma da qualche tempo era irreperibile: gli agenti del commissariato Dora Vanchiglia lo cercavano perché accusato di “violenza sessuale aggravata e continuata” nei confronti di ragazzini con disturbi psicologici. Comunicativo, simpatico, amante della musica, secondo gli agenti aveva conquistato la fiducia dei giovani e delle sue famiglie, abusando del suo ruolo per avvicinare le sue vittime. In fuga dalla polizia, si era rifugiato in Francia, nella regione dell’Isere. Martedì 7 gennaio è stato fermato a Chambery, nella regione della Savoia: si è presentato negli uffici della polizia municipale per delle pratiche amministrative ed è stato riconosciuto da un agente.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Australia in fiamme, l’auto è piena di koala: così i due amici provano a salvare gli animali dalle fiamme

next
Articolo Successivo

Australia in fiamme, muore vigile del fuoco: i colleghi al funerale ballano la haka. Il video

next