Al Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills nella notte italiana tra domenica e lunedì saranno consegnati i Golden Globe, i premi a film e serie tv decisi dalla Hollywood Foreign Press Association. La cerimonia sarà trasmessa in diretta dalle 00.55 alle 5.30 su Sky Atlantic e Sky Tg24.

Tra i presentatori ci saranno Charlize Theron, Octavia Spencer, Daniel Craig, Glenn Close e Will Ferrell, mentre a condurre la serata è il comico Ricky Gervais. Il Golden Globe alla carriera, cioè il Cecil B. DeMille Award, andrà a Tom Hanks, quattro volte vincitore del Golden Globe. All’attrice e conduttrice Ellen DeGeneres sarà consegnato invece il premio onorario Carol Burnett Award per suoi numerosi successi televisivi. Ma per entrare nel vivo della competizione, questa 77esima edizione è segnata dall’onnipresenza di Netflix, che ha collezionato 17 nomination.

Marriage Story (Storia di un matrimonio) di Noah Baumbach, con due bravissimi Scarlett Johansson e Adam Driver, è in corsa in sei categorie, mentre The Irishman, l’epopea sulla mafia di Martin Scorsese, ha 5 nomination. In lizza anche il film I due papi. La piattaforma – che spera pure di portarsi a casa qualche riconoscimento per serie quali The Crown e Unbelievable -, dovrà però vedersela con concorrenti come Joker, candidato sia come miglior film drammatico che per il miglior attore (Joaquin Phoenix) e la miglior regia (Todd Phillips), e 1917, di Sam Mendes. Quanto alle commedie, in lizza ci sono Dolemite Is My Name, con Eddie Murphy candidato come miglior attore, Once Upon a Time… in Hollywood di Tarantino, con Leonardo DiCaprio candidato a miglior attore, Rocketman, biopic su Elton John, Jojo Rabbit e Knives Out.

Sfida stellare anche per la statuetta come miglior attore non protagonista: Tom Hanks, Anthony Hopkins, Al Pacino, Joe Pesci e Brad Pitt. Quanto alle serie, a fare da contraltare a Netflix è soprattutto Hbo, con titoli come Chernobyl, Succession e Big Little Lies, in lizza anche con le attrici premio Oscar Meryl Streep e Nicole Kidman. Una piccola curiosità: i Golden Globe proporranno un menù senza carne. Alla parata di ospiti e star verrà servito un pasto 100% vegetariano come segno di attenzione al pianeta contro i cambiamenti climatici. Nei piatti delle star faranno capolino funghi Cardoncelli, risotto ai funghi selvatici, insieme a cavoletti di Bruxelles viola e verdi e carote arrostite oltre a una zuppa fredda di barbabietole dorate. Oltre alla carne dalle tavole dei Golden Globe è stata eliminata anche la plastica: l’Hfpa ha infatti collaborato con Icelandic Glacial, un’acqua di sorgente naturale alcalina e di origine sostenibile, che sarà servita in bottiglie di vetro

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Martin Scorsese: “Vorrei prendermi un anno per leggere e basta. Joker? Non l’ho visto per intero”

next
Articolo Successivo

Golden Globe 2020, i vincitori: trionfano “1917” di Mendes e Joaquin Phoenix. Martin Scorsese grande escluso

next