Settanta treni cancellati e altri 150 in ritardo: sono le conseguenze di due differenti guasti che questa mattina hanno interessato le linee ferroviarie di Milano creando forti disagi per i viaggiatori delle linee suburbane S1 Saronno-Milano-Lodi, S5 Varese-Milano-Treviglio, S6 Novara-Milano-Treviglio e S13 Milano-Pavia. Un primo guasto si è verificato tra le stazioni di Milano Rogoredo e Melegnano intorno alle 9.00 ed è stato risolto solo alle 14.00, causando problemi alla circolazione dei treni sulla linea S1. A questo si è aggiunto poi un altro guasto alla linea del Passante, dalle ore 10.25, motivo per cui Trenord è stata costretta a sospendere anche alcune corse delle linee S5, S6 e S13, per un totale di 70 treni cancellati e altri 150 che hanno accumulati pesanti ritardi.

“Dalle ore 13.10 sta tornando progressivamente alla normalità la circolazione ferroviaria del Passante di Milano dopo la sospensione iniziata alle 10.25 per interventi urgenti di manutenzione straordinaria all’infrastruttura di Rete Ferroviaria Italiana – ha fatto sapere Trenord in una nota -. I disagi si sono sommati ai problemi all’infrastruttura ferroviaria iniziati alle 9 e risolti intorno alle 14 tra Milano Rogoredo e Melegnano che hanno determinato ritardi e soppressioni dei treni della linea S1. L’azienda di trasporti ha provveduto a riorganizzare l’offerta commerciale sulle linee interessate dai due guasti, attivando anche un servizio sostitutivo su autobus fra le stazioni di Milano Rogoredo e Lodi e viceversa. I provvedimenti sono stati comunicati in tempo reale sul sito trenord.it e sull’App Trenord”, conclude la nota.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Metro Roma, chiude per manutenzione la stazione Cornelia della linea A. E anche Baldo degli Ubaldi è off limits

next
Articolo Successivo

Val Senales, 5 indagati per la valanga sulla pista da sci. Le accuse: omicidio e disastro colposo

next