Nella zona portuale di Alghero la sera del 31 dicembre si esibirà Emis Killa, Frankie Hi-nrg mc, invece, sarà in piazza Grande ad Arezzo, Verona in piazza Brà accoglierà ancora una volta l’animazione di Rtl 102.5 e la vincitrice dell’ultimo “X Factor”, Sofia Tornambene. Irene Grandi e i Negrita sono attesi in piazza Amendola a Salerno, mentre Elio e le storie tese si esibiranno in piazza Maria Immacolata a Taranto. È stato annunciato Vinicio Capossela come star per la festa in piazza Yenne a Cagliari. Se Max Gazzè suonerà in piazza Duomo a Catania a Prato della Valle a Padova sarà protagonista Fabri Fibra. Invece Genova si scalderà in piazza de Ferrari con Gabry Ponte, i Boomdabash e Giusy Ferreri. Saranno i Subsonica ad accendere piazza Sordello di Mantova. In piazza Vittorio Veneto a Matera ci saranno Federico Zampaglione con i Tiromancino, mentre Lo Stato Sociale, Coma_Cose e M¥ss Keta faranno ballare piazza Duomo a Milano.

Stefano Bollani e Daniele Silvestri sono attesi in piazza del Plebiscito a Napoli, mentre la superstar del Capodanno di Olbia, al Molo Brin, sarà Elisa. In piazza Giulio Cesare di Palermo ci sarà Mario Biondi, mentre a Parma in piazza Garibaldi saliranno i due amici ed ex colleghi dei Bluvertigo, Andy e Morgan. Gli Stadio sono in cartellone in piazza della Rinascita a Pescara. A Pontedera attesi più artisti: in piazza Martiri della Libertà si esibiranno Patty Pravo, Mietta, Alessio Bernabei e Le Deva. Mentre in piazza Martiri del 7 luglio di Reggio Emilia arriverà Nina Zilli. Cresce l’attesa a Rimini in piazza Fellini per l’esibizione di Coez. Nella capitale, a Roma, al Circo Massimo ci saranno Skin degli Skunk Anansie e Carmen Consoli.

Infine saranno due le piazze “televisive” quest’anno: piazza Libertà a Bari sarà occupata da “Capodanno in musica” di Canale 5 con Federica Panicucci, mentre in piazza Mario Pagano a Potenza si svolgerà “L’anno che verrà” su Rai Uno con Amadeus.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Botti di Capodanno 2020, ecco le 10 cose da fare secondo i veterinari per proteggere cani e gatti

next
Articolo Successivo

Sebastián Ferrat, muore a 41 anni l’attore colpito da un batterio killer nella carne di maiale

next