“L’esplosione è stata molto forte, quasi come quella del 2017”. Alcuni testimoni commentano così l’attentato di sabato mattina avvenuto in un posto di controllo della capitale della Somalia, Mogadiscio. I morti, secondo le prime stime, sono “quasi 100”. L’attacco è molto simile a quello avvenuto due anni fa, quando due camion-bomba esplosero davanti al Safari Hotel. Immediati i soccorsi da parte della Mezzaluna Rossa locale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Somalia, autobomba esplode a un checkpoint a Mogadiscio: “Quasi 100 morti, anche bambini”

next
Articolo Successivo

Texas, sparatoria in una chiesa: “Ci sono due vittime. Anche l’aggressore è stato ucciso”

next