A X Factor per una donna è più difficile mostrarsi dura con gli altri. Se lo fai ti dicono e ti scrivono che sei isterica, che hai le mestruazioni, che non scopi abbastanza…c’è un enorme letteratura al riguardo. Non ho mai sentito nessuno dei miei colleghi uomini essere messi nella condizione di dover spiegare i loro atteggiamenti più decisi”. A dirlo in un’intervista a Vanity Fair è Malika Ayane che, tirando le somme della sua esperienza come giudice del talent show di Sky, si è tolta qualche sassolino dalla scarpa rivelando alcuni retroscena della trasmissione. La cantante è una delle new entry più apprezzate dal pubblico di questa ultima edizione ma i suoi giudizi sono taglienti: “Non è un giudizio su di loro, anzi: sono adorabili. Ma evidentemente sono più liberi di Mara e me. È come non conoscere la sensazione di uscire di casa in minigonna e ricevere fischi per strada”.

Ma la sua critica si estende poi più in generale a tutto il mondo della musica: “Se sei una donna si dà per scontato che ci sia qualcun altro che ti scrive le canzoni. I migliori sono quelli che ti dicono: speriamo che ti diano un bel pezzo. Oppure: se un uomo scrive canzoni d’amore è un poeta, se lo fa una donna sta parlando del suo ex”. Nonostante questo però, X Factor è un’esperienza che la sta coinvolgendo molto tanto che ha rivelato di fare tutte le mattine, nel giorno della diretta, dello yoga per tenere a freno la sua emotività.

Devo arrivare molto concentrata davanti alle telecamere. Sono esageratamente empatica. Ho sempre le antenne alzate su ciò che mi circonda, anche se sono molto più serena rispetto a un tempo – ha raccontato ancora Malika -. Se mi danno un resto sbagliato, non protesto mai. Mi sento in colpa se un cameriere non mi porta l’ordinazione giusta o un piatto che non è buono. Se entro in un negozio a volte compro per non dare dispiacere alla commessa, perché poi magari ha il mutuo, c’è Natale, come farà? Ecco. A parte gli scherzi, essere fatta così può impedire di mettermi al centro”, ha concluso la cantante.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

X Factor, lo show delle Pussycat Dolls scatena le polemiche: “Troppo hot”, la produzione riceve oltre 400 lamentele

next
Articolo Successivo

L’Aria che Tira, Myrta Merlino assente dal programma. Lei: “Ma ditemi voi se alla mia età dovevo operarmi alle tonsille”

next