Nasce la rete “6000 sardine la Calabria non si lega”. Dopo la mobilitazione bolognese delle 6000 sardine che oggi vede in tutta l’Emilia Romagna e in tutta Italia nascere gruppi auto organizzati che stanno riempiendo le piazze di tutte le città, anche in Calabria nascono le sardine, direttamente collegate con il coordinamento nazionale bolognese, con Mattia, Lorenzo, Joy, E lo staff social che il gruppo ha messo in campo. Attualmente in Calabria e le sardine si stanno organizzando attorno alla figura di Jasmine Cristallo, promotrice della “rivolta dei balconi”, Catanzaro, Giulio Vita e Filippo Sorgonà per Reggio Calabria. “A loro – fanno sapere gli organizzatori – si aggiungeranno altri referenti di altre città calabre e questo perché il fermento è tanto. La prima rivoluzione ittica della storia al boccheggio. LA CALABRIA NON SI LEGA!!! Le date dei ritrovi si stanno decidendo in questi giorni. Si potrebbe partire a Cosenza per il raduno nazionale delle sardine di Napoli Firenze e Ferrara, e proseguire nelle successive date per le altre città”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotdiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Le Sardine? L’ennesimo ritorno del carnevale continuo. E ora datemi del gufo

next
Articolo Successivo

Regionali, Di Maio: “Quanti voti prenderemo? Lavoriamo per eleggere qualche consigliere”

next