Amici, coautori di hit di successo, insieme sul palco di San Siro poi la rottura. Il rapporto tra Fedez e J-Ax si è interrotto improvvisamente, i due hanno smesso di seguirsi sui social e pubblicamente non hanno mai affrontato nei dettagli i motivi della fine della loro amicizia. Al matrimonio del cantante e di Chiara Ferragni l’ex amico Alessandro Aleotti, vero nome di J-Ax, non era nemmeno stato invitato. Così via di retroscena: “Colpa della Ferragni”, “No della madre di Fedez”, “Ci sono stai problemi economici”. Versioni differenti mai confermate dai protagonisti.

“No comment”, aveva risposto J-Ax a Le Iene, lo stesso aveva fatto Fedez in altre occasioni. A Vanity Fair quest’ultimo aveva aggiunto qualche parola in più: “Non abbiamo litigato per soldi. Ma si è sciolta una società e deve rispettare un accordo di riservatezza. Silenzio e non una parola in più: questioni contrattuali.” A distanza di tempo Federico Leonardo Lucia, vero nome del marito della Ferragni, vorrebbe provare a ricucire i rapporti con l’ex amico e collega.

“Eliana, moglie del cantante J-Ax, ha festeggiato il suo compleanno con tanti amici in un noto locale milanese. Al party presenti anche i conoscenti e colleghi del marito rapper tra cui Fabio Rovazzi, Michelle Hunziker, Nicola Savino e Max Pezzali”, si legge sul settimanale Chi che poi si sofferma su un altro aspetto: “Assente, ovviamente, l’ex socio Fedez. Nonostante un tentativo di quest’ultimo di ricucire i rapporti, oggi la pace è lontanissima tra i due.”

Fedez ha intanto lasciato X Factor e si è affidato al manager, ex rivale, Francesco Facchinetti. J-Ax ha partecipato al programma All Together Now e continua a sfornare successi, estivi e non. La pace tra i due arriverà? Per ora il desiderio non sarebbe di entrambi.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Floriana Secondi, l’ex concorrente del Grande Fratello rivela: “Sono stata fidanzata con Teo Mammucari”

next
Articolo Successivo

Cesare Bocci e la moglie Daniela Spada: “Ha avuto un ictus dopo il parto. Un medico stron** lo scambiò per una crisi di nervi”

next