Torna dopo un anno a RomaCanzoniere“. La rassegna dedicata alla poesia performativa si svolgerà al teatro Eduardo De Filippo il 15 e il 16 novembre e sarà presentata dal cantautore e attore David Riondino: gli organizzatori Officina delle arti “Pier Paolo Pasolini” di Roma, con l’aiuto del Fondo Inps-Psmsad, spiegano che “l’intento che anima l’evento è quello di riportare la poesia dove abitava prima del suo lungo esilio nei generi letterari, quando era una disciplina orale, fondata sul ritmo e la musicalità e impensabile senza l’abbraccio di una comunità e il calore di una comunicazione diretta”. La poesia sul palco romano si intreccerà a momenti di musica.

Si inizia il 15 novembre alle 21 con Barba Corsini, il duo che con il musicista Pope ha formato il catalano Eduard Escoffet, uno dei nomi più noti della nouvelle vague della sperimentazione sonora internazionale, autentico nomade della poesia che ha portato le sue parole scabre e taglienti sui palchi di mezzo mondo. Il giovanissimo Gabriele Stera, vincitore di diversi premi e concorsi nazionali e internazionali, torna da Parigi con il musicista francese Jérémy Zaouati a snocciolare con incredibile intensità le sue parole che pulsano come elettronica e i suoi suoni che spiegano meglio di tante parole.

Tra i fautori a livello internazionale della cosiddetta spoken music, Lello Voce e Frank Nemola, accompagnati per l’occasione dal basso parlante di Andrea Ra, “allestiranno una nuova cucina cannibale, in cui si ritroverà quel testo perduto da cui nasce la voce elettronica della poesia contemporanea, amplificata e digitalizzata fino a rifarsi testo”. E ancora: Maria Grazia Calandrone, con il giovanissimo batterista Arturo Casu, e come ospite d’onore Giovanni Fontana, punta di diamante della poesia sonora, non solo italiana.

La serata del 16 novembre, invece, si aprirà con il musicista portoghese Guilherme Granato e il brasiliano Nilson Muniz, tra gli artisti più noti e apprezzati nei circuiti internazionali. Poi toccherà a Monica Matticoli e Miro Sassolini mescolare musica e parole. E ancora: Gabriele Frasca, assieme a Roberto Paci Dalò affilerà le lame della metrica e della composizione elettronica, mentre Adriano Padua, accompagnato da DJ Fuzzten, darà sfogo al suo hip hop. Ospite d’onore della serata Lamberto Pignotti, tra i più grandi autori di poesia visiva e performativa, uno dei maestri internazionali della sperimentazione poetica. “Canzoniere” è anche la collana dell’editore Squilibri dedicata alla poesia con musica.

Foto delle locandina dell’evento dal sito di Officina Pasolini

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

De Sousa Santos, il padre del World social forum chiama le ‘Sinistre del mondo’ all’unione contro le ultradestre: “Ora radicalizzate la democrazia”

next
Articolo Successivo

Pillole d’Asia tra pregiudizi e perversioni

next