Ex Ilva? Il governo dovrebbe tornare indietro e chiedere scusa. Mi sorprende la stupidità del governo “. Sono le parole pronunciate ai microfoni di “Barba & Capelli”, su Radio Crc, dal leader della Lega Matteo Salvini, che aggiunge: “Ancelor Mittal lo aveva già detto quando c’eravamo noi della Lega al governo, tanto che nel decreto arrivato in Aula lo scudo penale per l’azienda c’era. Prima di mettere a rischio il lavoro di decine di migliaia di operai uno ci deve pensare. Poi in Aula hanno messo la fiducia su un emendamento, che è passato col voto di Pd, M5s, Renzi e LeU. Hanno tolto la tutela penale per Ancelor Mittal e adesso si stupiscono per la decisione dell’azienda”.

E continua: “E’ come se io prendessi un lavoro per sistemare la casa di un tizio e in quella casa chi ha lavorato prima di me avesse fatto un disastro. Allora, io dico al proprietario della casa che gli sistemo casa, a patto che lui mi garantisca che, se succede qualcosa per colpa di chi ha lavorato prima, non ne rispondo io, altrimenti non comincio nemmeno a lavorare. Il proprietario della casa prima mi dice di sì e poi, mentre sto lavorando, cambia idea. A quel punto, io dico che non mi prendo la responsabilità di altri. Il problema, nel caso dell’ex Ilva, è che ci sono in ballo decine di migliaia di posti di lavoro“.

Stoccata a Renzi: “Dice che sta preparando una cordata per far tornare più imprese italiane a Taranto? Renzi ne ha dette tante. Gli italiani hanno già provato per tre anni l’altro Matteo. Questo poi fonda partiti ogni quarto d’ora, ma il suo ultimo partito ha governato per ben sette anni. Questi, ora hanno le idee per fare tutto e salvare tutti, però uno che ha governato sette anni su otto la sua occasione l’ha avuta”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

I giornalisti fanno domande a Salvini su Segre, Russiagate e Savoini: insultati e fischiati dal pubblico

next
Articolo Successivo

Ex Ilva: la Lega, Renzi e il M5s hanno ragione ad accusarsi a vicenda. Perché hanno tutti torto

next