“Nessuno di noi fa nascere cordate, ma se si arrivasse al recesso, se salta l’impegno di Mittal, ci va il secondo arrivato” nella gara, ovvero Jindal. Lo ha detto Matteo Renzi a margine della presentazione del libro di Serena Sileoni “Noi e lo Stato. Siamo ancora sudditi?”. “Siamo pronti a votare domattina la norma sullo scudo penale, ma sia chiaro che il recesso di Mittal non dipende dallo scudo penale. Tra chi difende le istituzioni e chi difende un soggetto penale io staro’ sempre dalla parte delle istituzioni. Mittal ha deciso di andarsene e una larga parte dell’opinione pubblica ha detto che vanno via perché non hanno più lo scudo penale. È stato tolto dal governo Conte-Salvini e non reinserito dal governo Conte-Franceschini, di cui faccio parte”. “Io sono favorevole a rimettere la norma- ribadisce Renzi– ma questa discussione non ha niente a che vedere con il recesso che richiama Mittal e che non puo’ riferirsi allo scudo penale perche’ questo non c’e’ nel contratto”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Fiber, Macina (M5s): “Conte a differenza di Salvini si è presentato in Aula”. Dai banchi della Lega parte il coro: “Elezioni”

prev
Articolo Successivo

Manovra, Zingaretti: “Polemiche di Renzi operazione di basso livello. Fiber? Salvini accusa Conte di atto che ha fatto lui”

next