Il primo passo è quello che conta e che fa più rumore, specie se social. Quello di Francesca Pascale ancora di più. Un selfie seduta su una panchina color arcobaleno, un messaggio in favore del mese delle famiglie, “Di tutte le famiglie!”, e cinque hashtag a sostegno dei diritti Lgbt. La compagna del leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, nell’esordio su Instagram non ha usato giri di parole per esprimere le proprie idee. E lo ha fatto in un momento che non è passato inosservato. Ovvero il 19 ottobre, quando Berlusconi si trovava alla manifestazione del centrodestra, in piazza San Giovanni a Roma, sul palco insieme al leader leghista Matteo Salvini e a Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia. I quali non condividono esattamente le stesse idee. Sabato scorso poi, la Pascale ha voluto rimarcare tutto con un altro post. Sul proprio profilo IG ha pubblicato uno scatto insieme ad Alessandro Cecchi Paone, conduttore e presentatore tv dichiaratamente omosessuale e Antonello Sannino, ex presidente di Arcigay Napoli.

Il testo di accompagnamento, anche qui, è un messaggio limpido: “Finché due uomini che si baciano fanno più scalpore di un uomo che picchia una donna, ci sarà sempre qualcosa in questo mondo per cui vale la pena combattere mettendoci la faccia!”. Ma non solo i diritti civili, Francesca Pascale sui social ribadisce le proprie battaglie, dalla tutela dell’ambiente alla lotta in difesa dei diritti degli animali. Questi ultimi, appunto, sono tra i protagonisti di molti dei post in cui la Pascale sostiene pubblicamente diverse associazioni o rifugi in lotta contro la piaga del randagismo. Ogni giorno il profilo della compagna di Berlusconi acquista nuovi follower (oggi siamo a oltre 2100) e i commenti ai post più delicati si moltiplicano.

Tanti apprezzano e sostengono l’impegno della Pascale, rivendicando la libertà, la difesa degli animali e l’idea di famiglia come nucleo dove domina l’amore, a prescindere del genere. Non mancano chiaramente gli oppositori, qualcuno che le chiede di convincere il “presidente” a cambiare rotta politica, altri che sottolineano che Salvini e la Meloni non apprezzeranno le sue parole. Ma nel suo impegno sociale, Francesca Pascale l’ha ribadito più volte: la politica non c’entra niente.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Den Harrow, lo sfogo di Stefano Zandri: “Mi hanno preso per il culo per anni, la gente mi ha massacrato per il pianto all’Isola”

next
Articolo Successivo

Kurt Cobain, il leggendario cardigan del leader dei Nirvana (mai lavato) venduto all’asta per 334mila dollari

next