Cesare Bocci, amatissimo volto de Il Commissario Montalbano, è stato ospite de La Vita in Diretta e ha raccontato un aneddoto che lo vede protagonista insieme alla conduttrice Lorella Cuccarini. Che cosa è successo tra i due? Quando stavano partecipando al musical “Sweet Charity”, il bel Bocci ha “visto le terga della signora”, parole sue. “Solo una eh!”, ha aggiunto il Mimì Augello della fiction tratta da i romanzi di Andrea Camilleri. Lorella non ha trattenuto una risata: “Era scoperta solo un po’… Dovete sapere che questo uomo qui è un infermiere fantastico. Siccome ci sono stati momenti difficili in cui la voce andava giù avevo bisogno di fare delle punture e lui mi ha detto: ‘Eccomi, sono pronto. Te le faccio io’”. Insomma, niente di osé ma una storia molto divertente.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dritto e Rovescio, lite tra una nomade e Daniela Santanché: “Madre indegna, faremo un’interrogazione parlamentare”. E la rom: “Strega, i tuoi tre uomini sono morti”

next
Articolo Successivo

La vedova di Carlo Vanzina: “Enrico non lo commento. L’affetto della gente è la risposta alle cose non veritiere scritte sul suo libro”

next