Tutti se lo ricordano come Elliott, il bambino che alla guida di una bicicletta volante spicca il volo con il suo amico E.T. nel cestino nel famoso film “E.T. l’extraterrestre” di Steven Spielberg. Ora però, a trentasette anni dopo l’enorme successo che ebbe con quella pellicola, l’attore ex enfant prodige Henry Thomas non se la cava altrettanto bene: è stato infatti arrestato dalla polizia dell’Oregon, negli Stati Uniti, perché sorpreso a guidare in stato di ebbrezza.

Gli agenti, a quanto riporta il sito “Tmz“, sono intervenuti dopo la segnalazione di un altro automobilista e lo hanno trovato svenuto sul volante, fermo con la sua auto nel bel mezzo di un incrocio. L’attore 48enne è stato però poi rilasciato sotto cauzione. Dopo il debutto con “E.T.”, nel 1982, Henry Thomas ha continuato a recitare al cinema e in tv con ruoli minori senza mai riuscire a replicare il successo del film di Steven Spielberg.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Sui social si può, hanno scarsa considerazione e credibilità”: Procura chiede archiviazione delle offese a Chiara Ferragni e Fedez

next
Articolo Successivo

Maria Falconieri, l’ex concorrente del Grande Fratello: “La mia faccia in Francia su manifesti di estrema destra senza il mio consenso, mi dissocio”

next