Salvini? Un uomo senza palle”. È l’ultimo provocatorio tweet di Chef Rubio giunto al suo quotidiano appuntamento frontale nell’arena social. Lo scambio via Twitter tra lo chef romano e l’ex titolare del Viminale ha una scintilla precisa: i 280 caratteri che Rubio ha dedicato agli immancabili nemici d’Israele. Una foto di un ragazzo palestinese a terra con il cranio insanguinato mezzo coperto dalla gambe di due militari israeliani: “Tu tirare sasso per fare resistenza a occupazione, occupazione sparare in testa perché non approvare. Esseri abominevoli”. Ha twittato Rubio e ha aggiunto dopo la parola “abominevoli” la bandierina dello stato d’Israele e l’hashtag #FreePalestine. A stretto giro social l’ex ministro degli Interni non si è fatto mancare il suo sardonico mood da ciaone: “è ufficiale, bisogna riaprire i manicomi”. Rubio ha successivamente alzato, pardon, il tiro: “Solo i vigliacchi senza palle come te possono scrivere impunemente con così tanta insensibilità di carcere, detenuti, manicomi e malattie mentali. Prima o poi ci incontreremo faccia a faccia e ti farò vergognare d’esistere. No @matteosalvinimi, non sarà dalla D’urso. Spregevole”. Insomma, l’attesa per un nuovo duello, probabilmente fuori dal ring di Twitter, è servita.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

I ‘gemelli del porno’ scoperti da Rocco Siffredi nella vita sono imprenditori del marmo. Malena: “Sono educatissimi”

next
Articolo Successivo

Iggy Pop: “Per sballarmi ho fumato di tutto, anche le ragnatele”

next