Attenti a quei due. A “Live – Non è la D’Urso” una nuova coppia di personaggi ha catturato il centro della ribalta. Stavamo assistendo a un focus sulla trasgressione, una sorta di Stati Generali dell’industria a luci rosse tricolore. In studio, tra gli altri, Rocco Siffredi col figlio Lorenzo e Malena, con contributo filmato esterno di Valentina Nappi (e con Alda D’Eusanio e Caterina Collovati nel ruolo dei pubblici ministeri). Quando ecco che le telecamere hanno inquadrato loro: Simone e Alessandro (Cianfarani), i “gemelli del porno”. E la temperatura si è fatta subito incandescente. L’epica voce off ha avuto gioco facile nel magnificarne le gesta. Sono abruzzesi come Rocco, anzi, li ha scoperti e lanciati proprio lui, tre anni fa, grazie alla sua Academy e al reality show andato in onda su La5 (oggi disponibile su Netflix). Al superdotato di Ortona si presentarono così: “Qualche donna ce la siamo già scambiata o l’abbiamo soddisfatta insieme”. Il casting lo superarono a pieni voti.

Classe 1989, belli, statuari e spavaldi, hanno già girato una ventina di film vietati ai minori, tra cui un paio con Malena, l’ex delegata del Pd folgorata sulla via di Moana e Ilona. Basta farsi un rapido giro sul web per trovare alcuni incontri tra la pugliese superhot e questi due gemelli omozigoti e superaccessoriati che nella vita normale fanno gli imprenditori, rampolli di un’azienda con una storia lunga sessant’anni nel ramo (è il destino) del marmo. “Sono educatissimi, sul set fanno sentire a proprio agio la partner” ha (r)assicurato Malena. Ma sono anche focosi: “Dietro le quinte mi hanno un po’ circuita, dicendomi ‘Siamo qui per te’” ha rivelato davanti a tutti a Barbara D’Urso. La Collovati ha poi raccontato di essere svenuta, nel pomeriggio, “documentandosi” e cioè guardando una loro pellicola. E i fratelli Cianfarani, impavidi: “Ti avremmo fatto la respirazione bocca a bocca”. E quando la D’Eusanio (anch’ella una pasionaria abruzzese) ha sibilato in dialetto natio: “E vostra madre che vi ha detto quando ha saputo della vostra nuova carriera?” Loro due, divertiti e tranquillissimi: “L’ha scoperto dalla tv”. Il loro mentore gli ha fatto eco: “La mamma al telefono mi ha detto: ‘Falli diventare come me’. Mai vista una famiglia così aperta”. A questo punto, per fugare ogni dubbio, sapete cosa facciamo? Chiediamo lumi direttamente al re della patatina: “Sono fantastici, perché rappresentano quella generazione clean, pulita – ci spiega Rocco Siffredi al telefono -. Non quella che purtroppo ho conosciuto io”. I gemelli del porno hanno annunciato di voler smettere con l’hard. Nel loro futuro ci sarebbe solo l’azienda di famiglia. Proprio ora che stanno per diventare famosi?

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Chiara Ferragni si esibisce in una pole dance ma Fedez la sbeffeggia: “Sembri Paolo Brosio”

next
Articolo Successivo

Matteo Salvini commenta un tweet di Chef Rubio sui palestinesi: “Bisogna riaprire i manicomi”. Lui risponde: “Ti farò vergognare di esistere”

next