È andato in pronto soccorso raccontando di esser stato rapinato da un gruppo di persone di colore che poi l’avevano anche violentato con un bastone. Ma dagli accertamenti i medici scoprirono un’altra verità: l’uomo non aveva nessun segno di violenza né escoriazioni e ciò che gli causava dolore era in realtà dovuto ad un gioco erotico finito male. È quanto successo a Borgo Valbelluna, piccolo comune in provincia di Belluno: la vicenda che ha per protagonista un operaio 56enne risale a tre anni fa ma solo ora è arrivata la sentenza che o ha assolto perché il fatto non sussiste: “L’obiettivo dell’uomo era quello di tutelare la sua privacy“, ha spiegato il giudice come riferisce Il Gazzettino.

Secondo quanto ricostruito durante il processo, quando l’uomo si era presentato in ospedale “era molto dolorante – ha spiegato in aula la dottoressa che lo visitò- ed ho subito individuato la presenza di un corpo estraneo“. Così all’uomo fu prescritta una tac dalla quale emerse che aveva nel retto una siringa, di quelle solitamente utilizzate nei laboratori di pasticceria. Per questo fu sottoposto d’urgenza ad un operazione chirurgica che permise di recuperare l’oggetto finito all’interno del suo corpo. “Non poteva trovarsi lì contro la volontà del protagonista”, ha aggiunto la dottoressa smontando così la versione del 56enne.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Laura Chiatti e il sesso con Marco Bocci: “Prima due volte al giorno, adesso le cose sono cambiate…”

next
Articolo Successivo

La Signora in Giallo, Angela Lansbury compie 94 anni. Su Twitter: “Non spaventatevi se la vedete in tendenza”

next