Decine di agorà, almeno una per regione, per garantire il confronto tra attivisti e portavoce di ogni livello. Italia 5 stelle a Napoli, organizzata nel grande parco della Mostra d’Oltremare, è strutturata per celebrare i 10 anni del Movimento e per farlo non ci sono solo i cartelloni commemorativi dei momenti più rilevanti nella storia grillina, ma si è cercato anche di ricreare le pratiche che hanno da sempre caratterizzato i 5 stelle. Quindi dibattiti, incontri, riunioni e raduni di ogni tipo. E’ l’impronta voluta da Luigi Di Maio, ma soprattutto Roberto Fico.

Per superare malumori e rispondere alle richieste di maggiore collegialità, spingere gli attivisti a incontrarsi e confrontarsi sui temi come fecero all’inizio della loro storia, quando iniziò tutta l’avventura. Naturalmente al centro della manifestazione, il villaggio Rousseau: un gonfiabile bianco vicino a un laghetto, davanti al quale a turno vengono presentati gli esempi concreti di partecipazione online per garantire il coinvolgimento dei cittadini. All’interno il banchetto per iscriversi e imparare a utilizzare gli strumenti di democrazia diretta sviluppati fino a questo momento. Quindi un palco, più piccolo rispetto agli anni passati, da cui parlano ministri e sottosegretari. Intorno panche e tavoli per i pic-nic e una raccolta differenziata severissima con un volontario per ogni bidone che controlla cosa viene buttato. All’ingresso, l’iniziativa “Pianta un albero“, una delle poche a cui Gianroberto Casaleggio ha da sempre partecipato e che gli attivisti hanno voluto ricreare proprio quest’anno. Per cercare di dare un segnale e ripartire da dove tutto è iniziato.

Diventa sostenitore,
fai parte della redazione.
Abbiamo bisogno di te.

I nostri Sostenitori partecipano alle riunioni di redazione in diretta streaming, suggeriscono spunti e notizie, navigano il sito senza pubblicità, consultano gratuitamente l’archivio del giornale. Potranno inoltre accedere al numero di aprile di Fq Millennium e a Loft, la nostra piattaforma Tv, per 3 mesi. Hanno un blog dedicato per pubblicare le loro analisi. Insomma sono fondamentali per la nostra comunità. E in questo periodo di crisi lo sono anche per coprire economicamente parte del lavoro della nostra redazione. Diventa anche tu Sostenitore. Clicca qui Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Centrodestra, la frecciata di Brunetta: “Non vado a Roma. La Lega ha sempre fallito”

next
Articolo Successivo

Sondaggi, perché votare ancora M5s? Per 3 elettori su 4 le ragioni restano il cambiamento della politica e la lotta alla corruzione

next