La questura di Trieste ha diffuso il video, registrato dalle telecamere di sorveglianza nell’atrio e all’esterno dell’edificio, della sparatoria avvenuta venerdì che è costata la vita ai due poliziotti Matteo Demenego e Pierluigi Rotta. Nelle immagini si vede parte della conflitto a fuoco e il tentativo di fuga dell’assassino, Alejandro Stephan Meran. Secondo il questore durante la sparatoria si è “sfiorata la strage”: l’omicida “aveva delle armi in pugno ed era all’interno della questura, fortunatamente e tragicamente c’eravamo solo noi poliziotti, quindi fortunatamente non erano esposte altre persone”. La potenzialità – ha proseguito il questore – “era tale che il bilancio avrebbe potuto essere più tragico”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Seggiolini antiabbandono, firmato il decreto attuativo: ora diventano obbligatori

prev
Articolo Successivo

Asti, ordigno esplode vicino al tribunale. Cartello con minacce a quattro magistrati: “Vi faremo morire tutti”

next