“Dopo tanto tempo ‘i figli delle stelle’ sono tornati. Siamo qui e quindi voi dormite sonni tranquilli”. A parlare – in un video – sono Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, gli agenti uccisi nella sparatoria in questura a Trieste. Sono a bordo di una volante, sorridenti, durante un turno notturno. In sottofondo si sente l’intro dell’omonima canzone di Alan Sorrenti. Il video – diffuso oggi dalla questura di Trieste – è un ricordo dei due agenti. Si tratta di immagini filmate da loro stessi con un cellulare a inizio turno. “C’è la volante 2 questa notte – rassicurano – è tutto a posto. Come sempre si inizia… figli delle stelle.. Speriamo bene… e niente… buona notte”. Poi il saluto, con un bacio a favore della telecamera. Sul proprio profilo Twitter, la Polizia di Stato ha commentato: “Poliziotti, grandi amici, insieme per la sicurezza e la serenità dei cittadini di Trieste. Un’eredità di entusiasmo e responsabilità. Matteo e Pierluigi, voi ci sarete per sempre”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sondrio, precipita ultraleggero e resta appeso ai cavi della seggiovia: un ferito

next
Articolo Successivo

Roma, scrofa in allevamento abusivo uccide un uomo davanti a bimbo di 2 anni

next