Matteo Salvini e i suoi sostenitori sono scesi in piazza, chiudendo il sit-in sotto il Campidoglio, per chiedere le dimissioni di Virginia Raggi. I consiglieri del M5s hanno risposto uscendo dal palazzo e mostrando, a distanza di qualche metro, un vassoio di mojito e alcuni cartelli con scritto: “Questo non è il Papeete”, “Non era un mojito ma un moscow mule”, “Dal mojito al white russian basta un sorso”,con un chiaro riferimento ai presunti legami tra la Lega e la Russia nella vicenda che vede coinvolto Gianluca Savoini. I sostenitori di Salvini, quando si sono accorti della protesta silenziosa, hanno intonato i cori “andate a lavorare“, “chi non salta 5 stelle è”, “oh Giggino portaci da bere”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, Enrico Letta: “La lettera di Renzi è guerra. Conte e Zingaretti non facciano come me. Così non mangiano il panettone”

next
Articolo Successivo

Migranti, Bonafede: “In paesi sicuri, non ci saranno i presupposti per ottenere la protezione salvo prova contraria”

next