2 milioni e mezzo di euro per un piccolo borgo siciliano popolato da meno di cento abitanti. E’ il caso di Borgo Bonsignore, piccolo territorio costruito a pochi passi dalla foce del fiume Platani nel ventennio fascista e oggi usato come residenza estiva per molti. La Regione, direttamente per voce del suo presidente, Nello Musumeci, ha stanziato 14 milioni di euro per i piccoli borghi, tutti appartenenti all’epoca fascista. Gli interventi nel piccolo paese dell’Agrigentino, a Ribera, serviranno per smantellare e rifare la piazza come era originariamente. Inoltre verranno rifatti i prospetti della chiesa (600 mila euro) aperta solo d’estate e degli edifici della piazzetta, dall’ex municipio, all’ex caserma dei carabinieri, fino all’ex ufficio postale, locali oggi abitati in quanto dagli anni Sessanta tutto è stato chiuso. Mentre milioni di euro stanziati da un ente in difficoltà daranno nuova luce ai tre piccoli borghi mussoliniani disabitati – insieme, gli abitanti dei tre borghi non arrivano neanche a 200 – i paesi poco distanti, quelli sui monti Sicani, reclamano ancora interventi alla viabilità. “Siamo isolati – spiega il sindaco di Alessandria della Rocca, Giovanna Bubello – basterebbe il rifacimento di una decina di chilometri per farci uscire dall’isolamento. Si pensa ai paesi dove vivevano gli agricoltori, ma non si pensa a quelli che oggi non possono lavorare perché mancano le strade. Per raggiungere infatti il piccolo borgo, distante da Alessandria della Rocca appena 35 km, occorrono oggi più di 50 minuti di strade dissestate e con profonde buche”.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Torino, scontri degli anarchici dopo sgombero dell’Asilo: tre arresti e 11 divieti di dimora

next
Articolo Successivo

Migranti, in 27 sbarcano nella notte a Lampedusa: anche 8 bambini. E la Ocean Viking ne soccorre altri 36: a bordo sono 218

next