È stato un inizio di stagione decisamente frizzante quello di Bianca Guaccero a Detto Fatto, la striscia pomeridiana di Rai2. La conduttrice è stata infatti protagonista di un siparietto che ha spiazzato il pubblico: si è tolta l’imbottitura del reggiseno in studio, durante la diretta. “Sapete che vi dico? Lo faccio io per prima: – ha detto Bianca mentre si sfilava le coppe del reggiseno – io sono così. Non me ne importa niente. Prendere o lasciare”. Il motivo del suo gesto sta nel fatto che ha voluto lanciare l’hashtag #seicomesei che è un inno alla bellezza naturale e all’accettazione del proprio corpo, spronando le donne ad apprezzare e mostrare la propria bellezza senza filtri o canoni stereotipati.

“Io voglio lanciare un hashtag importante: ci piaci #cosicomesei, perché voglio che insieme a voi arrivi questo messaggio alle persone che si arrogano il diritto di farci sentire sbagliate. Mostratevi per come siete, con orgoglio”, ha spiegato infatti poi Bianca Guaccero tra gli applausi del pubblico. La sua iniziativa è stata accolta con favore anche sui social dove però i suoi spettatori le hanno rivolto una critica: quella di urlare troppo quando parla in trasmissione. Al che lei ha subito risposto: “Cercherò di urlare meno. Ve lo prometto: migliorerò”.

Visualizza questo post su Instagram

Mostrati come @biancaguacceroreal #cosicomesei ???? #dettofattorai

Un post condiviso da Detto Fatto (@dettofattorai) in data:

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Crozza diventa Jovanotti e canta: “Niente e nessuno al mondo potrà fermarmi dal rovinare…”

next
Articolo Successivo

Orlando Portento sulla ex Angela Cavagna: “Sta a Teferife, ha un altro uomo, mangia, ingrassa, sta con il culo in ammollo e mi ha portato via tutto”

next