Grow Old with Me” è una canzone scritta da John Lennon pochi mesi prima di essere ammazzato, nel dicembre del 1980. Lennon scrisse il brano mentre incideva Double Fantasy, il suo ultimo album, firmato insieme alla moglie Yoko Ono. A far scoprire la canzone a Ringo Starr è stato il produttore di Double Fantasy, Jack Douglas, che ha fatto ascoltare al musicista una versione demo. “Jack mi ha chiesto se avevo mai ascoltato i Bermuda Tapes, le demo di John Lennon di quel periodo“, ricorda Ringo Starr, in una intervista al Guardian. “Non le avevo mai sentite… ho amato da subito questa canzone e l’ho cantata al meglio che ho potuto. L’alta cosa bella è che volevo davvero che Paul (McCartney) partecipasse e ha risposto positivamente. Mi ha raggiunto e ha suonato il basso e cantato un po’ con me. C’è John, ci sono io e c’è Paul. Non è un lancio pubblicitario, e quello che volevo. E le corde che Jack ha arrangiato per questo brano, se le ascolti bene, riprendono un verso di ‘Here Comes the Sun”. Quindi si può dire che ci siamo tutti e quattro”, ha spiegato.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Musica, ecco due musicisti di rango che sanno unire il passato con la ricchezza del presente

next
Articolo Successivo

Thegiornalisti, la band si scioglie. Tommaso Paradiso: “Inutile raccontarvi i motivi di questa decisione”. Lo sfogo di Marco “Rissa” Musella: “Ci hanno tolto le password di Instagram”

next