Inutile puntare sui miracoli, l’Italia spende troppo e male. Il nuovo governo farebbe meglio a farsi un bagno di realtà e a puntare sul taglio delle tasse invece che sull’aumento della spesa. Parola di premio Nobel, Sir Christopher Pissarides. L’economista britannico-cipriota sorride, ma mette il dito nella piaga del rapporto inversamente proporzionale tra tasse e welfare in cui vivono gli italiani: “Dove finiscano i soldi non lo so, ho le mie idee in merito, ma non voglio fare speculazioni ”. Meglio attendere che a rivedere la spesa, questa volta al rialzo, siano i tedeschi. E che nell’Unione sia la volta di un nuovo paradigma, con un vero atto riparatorio nei confronti della Grecia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ue, polemica su commissario alla ‘protezione dello stile di vita europeo’. Amnesty: ‘Collegare migranti e sicurezza messaggio preoccupante’

next
Articolo Successivo

Commissione Ue: flessibilità, collegialità e un diverso contesto politico. Perché Gentiloni non sarà “controllato” da Valdis Dombrovskis

next