Stavano bevendo al bar dell’aeroporto nell’attesa che partisse il loro volo. Peccato che, presi forse dalla conversazione, non si siano accorti della voce che dall’altoparlante chiamava i loro nomi, per ben tre volte. E così un sardo di 54 anni e un suo amico, inglese, di 40, che dall’aeroporto di Cagliari Elmas dovevano raggiungere Londra, hanno perso l’aereo. Fin qui, niente di così insolito. Solo che i due, appena si sono accorti che il volo stava partendo, hanno aperto una porta di emergenza e si sono lanciati sulla pista rincorrendo l’aereo, con tanto di bagaglio a mano a seguito. Ovviamente i due sono stati subito bloccati e adesso dovranno pagare una multa di 2.064 euro a testa. Oltre a comprarsi un altro biglietto aereo per Londra.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

iPhone 11, le tre fotocamere dell’ultimo dispositivo Apple possono dare fastidio a chi soffre di Tripofobia

next
Articolo Successivo

Claudia Lai Nainggolan posta la prima foto dopo l’inizio della chemioterapia

next