Salvini mi attacca per l’idea sulle tasse di scopo su bibite gassate, merendine e aerei che inquinano? Da lui falsità. Io propongo una fiscalità intelligente”. A rivendicarlo il neo ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, a margine del primo Consiglio dei ministri del governo Conte 2. “Abbiamo spese enormi in questo Paese perché la gente consuma cose che fanno male alla salute o ha atteggiamenti deleteri, che poi sono spese per lo Stato. Facciamo una lista di consumi che hanno impatti negativi e consideriamo un minimo intervento fiscale, centesimi di euro (un euro e mezzo per un volo intercontinentale, ndr), per trovare risorse per rilanciare scuola, università e ricerca”, ha spiegato Fioramonti.

Fioramonti poi ha rivendicato quale sarà il suo indirizzo per quanto riguarda l’Istruzione: “L’impianto della ‘Buona Scuola‘ va smantellato? Come si fa a trovare un accordo con il Pd con i gruppi ancora renziani? Serve andare oltre, già lo scorso governo aveva deciso di mantenere le cose positive, ma andare oltre, ripeto, su grandi criticità come chiamate dirette e trasferimento sul territorio nazionale degli insegnati. Oggi il Pd rappresentato in Consiglio dei ministri è diverso rispetto a quei tempi, è anche un’indicazione per un percorso innovativo. Vedremo come trovare una soluzione politica”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, Amendola: “Basta risse con Bruxelles”. Franceschini: “Forze contrapposte? Ora sintesi”

next
Articolo Successivo

Migranti, governo impugna legge del Friuli: “Discriminatoria”. Salvini: “Pessimo inizio”. Ma contestazione è dell’esecutivo precedente

next