Un canile “lager” con 55 cani malnutriti, a cui mancava cibo e acqua. È la scoperta fatta dalla polizia durante una serie di controlli nel quartiere di Librino e in località Vaccarizzo, a Catania. Nella struttura, anche altri animali, come cavalli, percore, oche, capre e maiali. I due gestori sono indagati per detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura. Hanno ammesso le proprie responsabilità provvedendo, dietro diffida da parte dei poliziotti, a ripristinare le condizioni di benessere degli animali. Gli indagati ospitavano cani che erano stati affidati da enti comunali o che provenivano da situazioni di maltrattamento, percependo donazioni economiche per la cura degli animali. Come si vede nel video, l’acqua nelle ciotole, quando c’è, è putrida. E in molti casi all’interno sono stati trovati insetti morti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dolomiti, coppia di spagnoli bloccata per tre giorni sulle Tre Cime di Lavaredo: recuperati dopo aver rifiutato per due volte i soccorsi

next
Articolo Successivo

Fabio Gaudenzi, l’ex braccio destro di Massimo Carminati in video poco prima dell’arresto: “Non siamo mafiosi, siamo fascisti”

next