Centodieci grammi di marijuana, hashish e 12mila euro in contanti: questo quanto trovato in casa del rapper DrefGold, nome d’arte di Elia Spericolizzi, che è stato arrestato due giorni fa. L’arresto è stato convalidato, ma il giudice delle direttissime, riporta l’edizione milanese Repubblica, ha deciso di non applicare la custodia cautelare, disponendo l’obbligo di firma, in attesa del processo fissato per il prossimo 12 settembre. A far scattare l’indagine alcuni vicini che avevano segnalato la presenza di un gruppo di ragazzi rumorosi sotto le finestre della sua villetta. I poliziotti del commissariato di Rho venerdì mattina si sono appostati sull’uscio di casa Specolizzi e alle 9,30, quando DrefGold è uscito – lo attendeva un volo per andare in concerto – lo hanno bloccato. L’arresto, vista la quantità di droga sequestrata, è scattato in automatico. “E’ un consumatore di cannabis e la sostanza era per uso personale”, ha spiegato l’avvocato Niccolò Vecchioni, legale del trapper. “E’ roba mia”, ha ammesso DrefGold durante l’udienza di convalida alle direttissime, ieri mattina. Ha negato di aver mai venduto droga: quei soldi, ha sostenuto, provengono dalle sue royalties di stella della trap. I video di DrefGold, “figlioccio” di Sfera Ebbasta (il primo brano pubblicato da Sfera con la sua etichetta è stato proprio un brano di DrefGold), su youtube raggiungono i nove milioni di views.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Harry e Meghan, nuova polemica: “118.000 euro a settimana” per la loro villa a Ibiza

prev
Articolo Successivo

Sonia Grotto, chi conosce la “bloccatrice” seriale? Nessuno. Eppure non si fa che parlare di lei, che è una fan di Matteo Salvini

next