Marica Pellegrinelli? Lei frequenta Charley Vezza, ma mantengono un profilo basso perché si è appena separata”, a parlare è Massimo Boldi che in un’intervista al settimanale DiPiù ufficializza una notizia che circolava da tempo. Era stato il sito Dagospia a svelare l’identità del nuovo compagno della ex moglie di Eros Ramazzotti, proprio il ricchissimo rampollo proprietario del marchio Gufram. Secondo alcuni una relazione nata dopo la fine dell’amore con il famoso cantante, secondo altri causa della rottura del matrimonio con la bella modella.

Il ruolo inedito dell’attore nei panni di esperto di gossip ha una giustificazione: “Sua mamma, Sandra, è una mia grande amica ed è spiazzata dal comportamento del figlio. Non si sbilancia troppo però mi ha confidato di essere sorpresa, anche se non vuole mettere bocca nelle faccende sentimentali del suo Charley. Capisco il senso di sorpresa di sua mamma Sandra, vederlo ora vicino a una donna molto nota come Marica potrebbe attirargli addosso un clamore e un senso di responsabilità che non è facile gestire”, ha concluso Boldi.

Dopo dieci anni insieme era finito l’amore tra Eros e Marica, una rottura che era stata ufficializzata il mese scorso con una nota stampa: “Sono stati dieci anni meravigliosi, insieme abbiamo costruito una famiglia bellissima e siamo stati felici in modo indimenticabile. Siamo tranquilli nella nostra scelta condivisa e continuerete a vederci spesso insieme. Oggi i rapporti sono sereni, l’amore che è stato si è trasformato e rimane; il rispetto e la stima reciproca restano e resteranno immutati. Preghiamo tutti, soprattutto per la serenità dei nostri figli, di rispettare la nostra privacy, come si conviene in questo momento di separazione”.

Il colpo di fulmine era scattato nel 2009 quando Ramazzotti e la Pellegrinelli si era incontrati sul palco dei Wind Music Awards, una storia d’amore che li aveva poi portati all’altare il 6 giugno 2014 ma soprattutto alla nascita dei loro due figli Raffaella Maria e Gabrio Tullio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Benji: “Mi accusano di approfittare della bisessualità della mia fidanzata per fare sesso a tre. Tutte stron***!”

next
Articolo Successivo

Vasco Rossi in spiaggia a Castellaneta Marina: “Sono dovuto scappare” (VIDEO)

next