Il dolore per la misteriosa scomparsa della figlia Ylenia è ancora forte e vivo a distanza di 26 anni nel cuore di Romina Power e Al Bano Carrisi. L’amatissima coppia prima si è separata, a causa anche del grande lutto difficile da affrontare, e poi si è riunita nel nome di una grande amicizia. Romina Power non perde mai occasione per ricordare la figlia e lo ha fatto anche ieri con un post su Instagram, attraverso una foto di qualche anno fa, che ritrae Ylenia sorridente e bellissima. “La mia Ylenia con Muffy molto tempo fa, quando le estati erano lunghe e piene di gioia“, ha scritto Romina. Muffy Ramsay è una cara amica della cantante. La tragica scomparsa di Ylenia Carrisi si è consumata tra il 31 dicembre 1993 e il primo gennaio 1994 a New Orleans, in Louisiana. Romina Power non si è mai scoraggiata ha sempre sostenuto che in realtà la figlia sarebbe viva in qualche parte del mondo.

Visualizza questo post su Instagram

My beautiful Ylenia with Muffy far away and long ago when summers were long and joyful ❤

Un post condiviso da Romina Power (@rominaspower) in data:

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Maria Elena Boschi in bikini replica a Matteo Salvini: “Io una mummia? Bacioni dal mio sarcofago”

prev
Articolo Successivo

Elon Musk: “Bombardiamo Marte con bombe atomiche”. Ecco il motivo che c’è dietro questa idea del miliardario visionario

next