Un gruppo di alpinisti italiani è rimasto coinvolto in un incidente sul massiccio del Grand Combin, in Valle D’Aosta, al confine tra Italia e Svizzera. Una scarica di sassi ha travolto intorno alle cinque di sabato mattina una cordata che era diretta in vetta seguendo la via svizzera. Hanno perso la vita Un alpinista italiano, forse una donna, e la guida alpina che conduceva la cordata, Federico Daricou della Società del Cervino. La guida era rimasta gravemente ferita ed è poi morta all’ospedale di Sion. L’uomo aveva riportato un politrauma ed era arrivato in ospedale in condizioni disperate. Le operazioni di soccorso cono ancora in corso e non si esclude il coinvolgimento di altri alpinisti. Le avverse condizioni meteo non permettono agli elicotteri di avvicinarsi, solo un mezzo svizzero, l’Air Glacier, è riuscito a sorvolare la zona per recuperare il ferito che è stato trasportato in ospedale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

No Tav, attivisti bruciano fogli di via davanti al cantiere di Chiomonte: “Sperano di tenerci fuori. Prossimi governi? Ci troveranno qui”

next
Articolo Successivo

Milano, bambina di 8 anni travolta da una moto pirata a Corsico: è in gravi condizioni

next