“Non si governa con i signor no, l’Italia non può andare avanti con i no. Stiamo preparando un governo che durerà per cinque anni a colpi di sì“. Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini a Peschici (Foggia), durante il suo comizio. “Vogliamo un Paese dove si governa tranquillamente – ha aggiunto – dove non si litiga ogni quarto d’ora. Non ho tempo da perdere per litigare e lo dico ai Grillo, Di Battista…”. Matteo Salvini é stato contestato a Peschici (Foggia) durante il suo comizio da un gruppo di giovani che esponevano cartelli come “la solidarietà non é reato” e chiedevano conto dei “49 milioni della Lega e del caso Russia”. Il Vice premier, che indossava una maglietta rossa con la scritta Peschici, è stato contestato anche quando al termine del comizio ha rilasciato delle dichiarazioni alla stampa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Crisi di governo, Buffagni (M5s): “Salvini ha tradito perché non ha voluto cambiamento. Sulla giustizia voleva riforma alla Berlusconi”

next
Articolo Successivo

Crisi di Governo, Salvini visto dalla stampa estera. I media tedeschi: “Il bagnino”. “Lui primo ministro? Fa venire la pelle d’oca”

next