Violentata sessualmente nell’androne di casa a 17 anni. È la tragica confessione di Sara Manfuso, la giovane ex modella, laureata in storia e filosofia, attuale compagna del deputato PD Andrea Romano. Manfuso è intervenuta nell’ultima puntata della trasmissione radiofonica I Lunatici. “Il tema della violenza sulle donne lo sento mio, l’ho vissuto sulla mia pelle. Avevo diciassette anni, so che cosa voglia dire”, ha spiegato la presidente dell’associazione #Iocosì. “Andavo al liceo, tornavo a casa da scuola e sotto casa trovai una persona. Nell’androne delle scale mi ha praticato violenza sessuale in maniera brutale. Faccio fatica ancora oggi a parlarne. Accadde in pieno giorno. Urlai, nell’androne del palazzo, ma non uscì nessuno. Nessuno venne a darmi aiuto. Una volta arrivata a casa, chiamai mia madre e mio padre, gli raccontai tutto e andammo a fare denuncia. Ma lui non è stato mai preso. Ho vissuto per molto tempo con grande paura, con ansia, difficoltà”.

La Manfuso ha poi aggiunto che un episodio del genere è “un trauma che conservi sempre dentro di te” e che non si supera mai. Episodio che non ha voluto mai raccontare fino ad ora perché nessuno potesse pensare che usasse un fatto autobiografico in “modo strumentale”.  Solo oggi avendo acquisito maggiore sicurezza nell’ambito lavorativo ha voluto dichiararlo pubblicamente. La ex renziana, ed ex fidanzata del deputato democratico Alfredo D’Attore, poi confluito nell’MDP di Bersani, era recentemente intervenuta con una lettera tra il serio e il faceto inviata a Dagospia per smentire, scherzosamente, di essere “una collezionista seriale di onorevoli”. La ragazza aveva poi spiegato che “la pagnotta la porta a casa in modo autonomo” lavorando come consulente della gestione delle convenzioni nel mondo sanitario presso lo Studio Diagnostico Pantheon di Roma.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fortnite, 15enne vince più di un milione di euro: “Mia madre pensava che stessi perdendo tempo”

next
Articolo Successivo

Il principino George avvicinato da un uomo condannato per torture: ecco cosa è accaduto

next