“I navigator devono essere assunti a tempo indeterminato dall’Anpal, altrimenti qui non li vogliamo. La Regione Campania non deve diventare un serbatorio per il precariato”. Sono le parole di Vincenzo De Luca, che nei giorni scorsi si è opposto all’arrivo di 471 navigator, risultati già idonei al concorso, destinati al supporto dei centri per l’impiego campani. “Non li vuole? Non avrei mai immaginato di arrivare a una tale assurdità” ha commentato il ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, “spero rinsavisca. In Campania c’è un’emergenza lavoro e un’emergenza dei centri per l’impiego. Quelle persone sono necessarie”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

M5s, Di Maio spiega il Mandato Zero: “Così non disperdiamo l’esperienza dei consiglieri”

prev
Articolo Successivo

Bibbiano, la visita di Salvini. Pd: “Passerella di dubbio gusto”. Lui: “Lo dicano a genitori. Entro agosto al via commissione d’inchiesta”

next