I piani della Nasa prevedono nel 2020 il primo volo verso la Luna della capsula Orion, trasportata dal nuovo sistema di lancio Space Launch System (SLS) o in alternativa da più economici lanciatori commerciali. Nel 2022 si realizzerà la prima missione umana in orbita lunare del programma Artemis e, infine, entro il 2024 ci sarà l’allunaggio. La costruzione dell’avamposto dovrebbe avviarsi nel 2024 con il lancio del modulo propulsivo e di potenza, a cui dovrebbero agganciarsi, a partire dall’anno successivo, i primi elementi abitativi. La base orbitante dovrebbe essere completata entro il 2028. A differenza di quanto accaduto nella prima corsa alla Luna, gli Stati Uniti non intendono stavolta essere gli unici attori dell’impresa. Canada, Europa, Giappone e Russia, già partner della Nasa nel programma International Space Station (ISS), hanno ufficializzato a marzo la collaborazione alla realizzazione del Gateway, rilasciando contestualmente il primo concept grafico della stazione orbitante in versione internazionale.

Del resto la Cina si sta rivelando un competitore da non sottovalutare. Nella notte del 3 gennaio la sonda Chang’e 4 è atterrata sulla faccia nascosta del nostro satellite e successivamente sono giunte le immagini del primo germoglio di cotone coltivato sulla Luna, nato in un contenitore appositamente sviluppato da un team di ricercatori dell’università cinese di Chongqing. Il contenitore, con pareti in alluminio spesse 16 centimetri, ha permesso di mantenere un livello di calore adeguato, oltre a consentire l’ingresso di luce, acqua e nutrienti. La coltura è avvenuta in condizioni estreme, dal momento che sulla Luna la temperatura oscilla tra un massimo di 127 °C di giorno e un minimo di -173 °C di notte. 

INDIETRO

Luna, nel 2024 il “grande balzo” di una donna. La Cina testerà stampante 3D per costruzione base scientifica

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lo sbarco sulla Luna dimostrò che non ci sono confini. E ora ricominciamo a sognare

next
Articolo Successivo

Luca Parmitano, lanciata la Soyuz: comincia la missione Beyond sulla Stazione spaziale internazionale

next