È morto a Milano il magistrato Francesco Saverio Borrelli, che fu capo del pool Mani Pulite ai tempi in cui era Procuratore della Repubblica. Protagonista di un capitolo della storia d’Italia, si è spento in ospedale a 89 anni, per 47 dei quali ha indossato la toga, anche come pg del capoluogo lombardo. Il ricordo dei colleghi: ha saputo anche proteggerci, ha fatto la storia. Lunedì la camera ardente al tribunale di Milano. Rimane celebre il suo “resistere, resistere, resistere” pronunciato durante l’inaugurazione dell’anno giudiziario nel 2002, contro lo sgretolamento e il naufragio della coscienza civica e del senso del diritto

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Borrelli morto, il procuratore Greco: “Ha fatto la storia del Paese”. Mattarella: “Magistrato di altissimo valore”

next
Articolo Successivo

Lega-Russia, il Corriere: “Euro-Ib non è una banca, ma un sito con un bilancio da pizzeria”

next