Luciano era la mia famiglia, è stato mio padre, mio figlio, un parente stretto, tutti i Natali li abbiamo passati insieme. Era un uomo straordinario che ha illuminato il mondo con i suoi libri fantastici, con la sua cultura e con la sua ironia unite a bontà, allegria e al grande amore per Napoli”: parole di Marisa Laurito che all’Agi ha raccontato lo strazio per la perdita di De Crescenzo, scomparso ieri 19 luglio all’età di 90 anni. Insieme a Marisa c’era naturalmente Renzo Arbore, amico e collega di una vita: “Non lo abbiamo mai lasciato solo in questi giorni, gli siamo sempre stati vicini, se n’è andato serenamente“. “Luciano mancherà molto a Napoli e alla sua gente, lo ricorderemo tutti con immenso affetto e gratitudine”, ha detto il sindaco Luigi De Magistris.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Striscia la Notizia, le veline Shaila Gatta e Mikaela Neaze: “Abbiamo urlato e siamo saltate addosso ad Antonio Ricci”

prev
Articolo Successivo

“Bradley Cooper e Lady Gaga vivono insieme a New York”: l’indiscrezione

next