Fabio Rovazzi è fidanzato con la youtuber veronese Kokeshi (Karen Rebecca Casiraghi). Da quando i due hanno reso pubblica la loro relazione, in molti hanno iniziato ad attaccare sia lei che l’autore di “Andiamo a comandare” che ha deciso di rispondere alle critiche con un lungo post su Instagram: “Nonostante il web voglia costantemente praticare bullismo gratuito sulla mia ragazza sappiate che stiamo sempre bene. Forse meglio di voi che avete bisogno di inventarvi cose su di lei per finire in tendenza. Evidentemente non vi siete accorti della bassezza che avete raggiunto. Però ve ne do atto, se siete senza alcun tipo di talento è l’unico metodo percorribile. Ho sempre difeso il web, anche nelle parti più deep, ma qui si parla di bullismo vero e proprio. Ma sopratutto si parla di DIGNITÀ in cambio di like… forse vi siete dimenticati che prima o poi finisce anche quella. Io la mia la tengo stretta, come tengo stretta Karen. Una delle ragazze più sveglie che io abbia mai conosciuto, e voi? Voi tenetevi stretti i like finché varranno ancora qualcosa.” Insomma, un vero e proprio sfogo contro gli haters, “inaspettato” da Rovazzi che, come precisa, è sempre stato “dalla parte del web, anche quelle più buie”. Stavolta ‘la misura deve essere stata colma’.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Nonostante il web voglia costantemente praticare bullismo gratuito sulla mia ragazza sappiate che stiamo sempre bene. Forse meglio di voi che avete bisogno di inventarvi cose su di lei per finire in tendenza. Evidentemente non vi siete accorti della bassezza che avete raggiunto. Peró ve ne do atto, se siete senza alcun tipo di talento è l’unico metodo percorribile. Ho sempre difeso il web, anche nelle parti più deep, ma qui si parla di bullismo vero e proprio. Ma sopratutto si parla di DIGNITÀ in cambio di like… forse vi siete dimenticati che prima o poi finisce anche quella. Io la mia la tengo stretta, come tengo stretta Karen. Una delle ragazze più sveglie che io abbia mai conosciuto, e voi? Voi tenetevi stretti i like finchè varranno ancora qualcosa.

Un post condiviso da Fabio Rovazzi (@rovazzi) in data:

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Uomo nudo a Malpensa: tenta di imbarcarsi sull’aereo indossando solo un costumino alla Borat

next
Articolo Successivo

Chef Rubio e il post “dedicato” a Massimo Boldi: “Un saluto a Cipollino che ha rosicato”

next